centrale_atomica

Incidente nucleare nella centrale di Zaporizhye, Ucraina, le autorità minimizzano


centrale_atomica

Ucraina, incidente nucleare nella centrale di Zaporizhye, le autorità minimizzano, ma torna l’incubo di Chernobyl

Zaporizhye, Ucraina. Venerdì scorso si è verificato un incidente all’interno di una centrale nucleare, a darne la notizia lo stesso premier Arseny Yatseniuk, ma il ministro dell’Energia, Volodymyr Demchyshyn minimizza assicurando che l’accaduto non comporta rischi, anche se l’episodio riporta alla mente il disastro di Chernobyl e il colpevole ritardo con cui le autorità russe dettero notizia dell’accaduto. Rassicurazioni anche dall’INSR francese che conferma di non aver registrato aumento di radioattività, ma da Vienna, dove ha sede l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica, a cui ogni nazione deve rendere noto qualunque incidente nucleare possa coinvolgere altri Paesi, ha fatto sapere di non avere ricevuto ancora nessuna comunicazione ufficiale.
Comunque sia il Mondo era già al corrente dei rischi che potevano incorrere sul territorio ucraino la presenza di centrali atomiche quando, appena nell’agosto di quest’anno, in piena crisi militare con la Russia, il governo di Kiev aveva avviato un progetto di stoccaggio del combustibile nucleare delle proprie centrali proprio nel sito di Chernobyl, dirottando i fondi per lo smaltimento al potenziamento delle risorse militari: un miliardo di dollari. Ora, pur dando fede alle rassicurazioni del ministro Demchyshyn, non si può fare a meno di sentire un brivido lungo la schiena: la situazione politica in Ucraina è tuttora ingarbugliata e sicuramente non sono assicurate le condizioni per una tempestiva valutazione da parte di un’agenzia esterna riguardo i danni effettivi avvenuti nella centrale di Zaporizhye, dobbiamo fidarci delle affermazioni delle autorità locali ma si sa, per esperienza, che esse tendono a minimizzare agli occhi del mondo, per questioni legate alla diplomazia, alla politica e all’economia. Niente allarmismi comunque, queste sono le notizie delle ultime ore e auguriamoci che rispondano al vero

Benvenuto e grazie per il tuo contributo