Libertà_dentro_noi_stesse

Libertà dentro noi stesse, di Radeva Rumyana (Bulgaria)


Libertà_dentro_noi_stesse

Libertà dentro noi stesse, di Radeva Rumyana (Bulgaria)

“La libertà è il simbolo di una donna delicata e forte, la purezza di un bambino e la luminosità della speranza che è la fonte per vivere e guardare avanti verso il futuro. La libertà significa vita!” Con queste parole Rumyana Radeva conclude i suoi pensieri liberi, i suoi pensieri “volanti” che le sbarre non riescono a contenere…

I miei pensieri volano e non si fermano, portano domande alle quali cerco risposte e quando trovo una risposta ecco altre dieci domande farsi strada nella mia mente. Perché? Questa è la parola che è davanti a tutte le domande. Qui dentro ho tantissimo tempo per pormi delle domande perché le giornate sono lunghe e interminabili. Penso, penso e ripenso …così prendo il mio sgabello e mi siedo vicino a una finestra …una finestra con le sbarre. La apro e guardo fuori per ammirare il cielo, una giornata bellissima con un sole splendente, qualche nuvola sparsa qua e là, gli uccelli che volano spensierati. Vorrei essere uno di loro per poter salire in alto e guardare l’orizzonte, ma non posso perché da questa finestra posso vedere solo un pezzo di cielo. Tutto questo mi porta a pensare ad un altra domanda molto semplice e logica: cos’è la libertà? Dove comincia e dove finisce? Cos’è la libertà? Un sentimento o una fantasia? Quante domande! La verità è che mi piace pormi delle domande e cercare le risposte mi fa sentire viva, specie quando il mio cervello lavora e non mi fa dormire. Quando Dio ha creato gli animali e l’uomo ha pensato di concedere qualcosa in più all’uomo, la ragione, ci ha dato la possibilità di pensare. Con la ragione noi pensiamo, parliamo, amiamo …anche le lacrime sono frutto della ragione. Per tutto il resto c’è solo un istinto come ce l’hanno gli animali, l’istinto della sopravvivenza. Quando in questi luoghi qualcuno ha scritto le regole, con la sua intelligenza, sicuramente non ha tenuto conto di questo particolare che hanno gli umani, ma che è molto importante: la “ragione”. Questa è la differenza tra gli animali e gli uomini, perché in questi luoghi ci sono persone con sentimenti e un passato di vita vissuto come tanta altra gente, persone che hanno amato, parlato e pensato, persone comuni mortali che purtroppo hanno commesso degli errori e stanno pagando il loro debito con la giustizia. Si dice che sbagliare è umano, come disse Gesù: “Chi è senza peccato scagli la prima pietra” …però rimangono sempre persone con la ragione. Qui ci sono delle regole rigide da rispettare, regole che riguardano il nostro corpo, non la nostra anima perché, anche se si è dietro questi cancelli con il corpo, i nostri pensieri non possono mai essere imprigionati e nemmeno cambiati. Si dice che il carcere è rieducativo con le sue regole rigide che ha scritto la Legge, ma il mio pensiero mi dice che la Legge ha fatto una grande croce sulla nostra personalità. Non si cambiano così le nostre vite, ma in questo modo si distrugge la nostra personalità che ti fa solo incattivire come bestie in gabbia, in questa brutta realtà. Torno con la mente a questa bellissima giornata di sole con gli uccelli che cantano liberi. Torno a pensare alla libertà, a tante domande e a una in particolare: quando comincia e quando finisce la libertà? Inizio a trovare le risposte. Torno al mio passato, davanti a questa finestra con le sbarre, a quando ero bambina, ricordo il primo anno di scuola quando feci un disegno sulla libertà. La mia maestra mi diceva che la libertà è uno spazio senza fine, il sole che splende sul mondo, la grandezza del mare. Prima non le avevo mai pensate queste cose, non avevo mai dato il loro giusto valore …oggi apprezzo anche quel piccolo angolo di cielo che riesco a vedere da questa finestra con le sbarre. Perché la libertà è così desiderata nella vita? Libertà non è solo una parola, libertà è soprattutto un segno con una grandissima importanza, libertà è un senso, il senso della vita. Questo però si capisce quando la si perde, quanto è preziosa. I miei pensieri non si fermano, volano liberi, contro tutte le regole. La libertà è compagna della nostra vita, comincia con la nostra nascita quando veniamo alla luce, quando il nostro corpo si separa dal grembo della madre. Quando nasce un bambino fiorisce un’anima dalla quale si genera lo spirito di libertà, per questo quando una persona viene rinchiusa in uno spazio piccolo, senza sole e senza aria, si sente come un uccello in gabbia. La libertà è anche fisiologica. Quando ci si sente male si cerca subito una finestra perché ci manca l’aria, alziamo la testa, respiriamo tanto ossigeno facendo respiri profondi per trovare sollievo. E’ il senso di libertà emanato dalla finestra che ci fa stare meglio. Quando ero libera tante volte dicevo: “Lasciatemi in pace, libera, devo respirare e pensare tranquilla” …tante frasi dette con un istinto fisiologico. Alla fine del nostro percorso di vita conosceremo la morte e il nostro corpo tornerà ad essere polvere, ma la nostra anima e la nostra libertà resteranno vive per l’eternità. Una nuova e unica domanda: “Cosa significa l’aver vissuto?”. L’aver vissuto significa essere stati liberi di esprimere il nostro essere, perché senza la libertà non esiste la vita e non avremmo mai vissuto. Nella mente riaffiora un altro ricordo, una frase del celebre romanzo Don Chisciotte il quale diceva che “La libertà è il bene più caro” semplice frase con un’unica verità. La bellissima giornata è giunta al termine, dalla finestra con le sbarre non riesco a vedere il tramonto, il campanello in sezione suona a lungo per annunciare che si entra in cella e i cancelli vengono chiusi a chiave, ma noi abbiamo un qualcosa in più rispetto agli animali, la ragione che che ci dà pazienza e ci fa vedere oltre quelle sbarre, facendoci sentire libere dentro noi stesse, facendoci evadere dalla prigione della paura. Qual’è il volto della libertà? La libertà è il simbolo di una donna delicata e forte, la purezza di un bambino e la luminosità della speranza che è la fonte per vivere e guardare avanti verso il futuro. La libertà significa vita! E noi siamo vive!

Rumyana Radeva

carcere di Lecce

 

Libertà (Rumyana)1 Libertà (Rumyana)2 Libertà (Rumyana)3 Libertà (Rumyana)4

Benvenuto e grazie per il tuo contributo